FreTor punta alla leadership internazionale nel settore dell’automazione

L’azienda bellunese specializzata in robotica e automazioni speciali e entra a far parte del Gruppo Brovedani

 

A partire dal 1 agosto p.v. Fre Tor srl entrerà ufficialmente a far parte del gruppo Brovedani, società multinazionale leader nella meccanica di precisione nel settore automotive. L’obiettivo dell’operazione è quello di far assumere alla combinazione societaria un ruolo di leadership internazionale nel settore delle automazioni, combinando le competenze manageriali e la presenza internazionale del Gruppo Brovedani al consolidato know how di FreTor, nota società di  Pieve d’Alpago (BL) di proprietà della famiglia De Col, esponente di punta nel segmento dell’automazione di processo e della robotica in  alcuni specifici settori industriali, sviluppando così il business anche in altri settori e mercati geografici. Il Gruppo Brovedani conferirà in Fre Tor la sua divisione che progetta e realizza automazioni ed evoluti sistemi di controllo qualità di prodotto.

 

Un’operazione che rappresenta la volontà di sommare le competenze delle due realtà, conservando l’identità aziendale e rafforzando, al contempo, l’apparato manageriale.

Fre Tor, nel suo nuovo assetto organizzativo, proprietario ed industriale, continuerà ad essere guidata da Jury De Col in qualità di Amministratore Delegato con il supporto dell’Ing. Sergio Barel (CEO di Brovedani Group SpA) in qualità di Presidente, e di altri manager espressione del Gruppo Brovedani e della famiglia De Col. Una sinergia quindi che mira a rafforzare la presenza sul mercato senza rinunciare all’identità aziendale e alla presenza sul territorio, valore che è sempre stato fondamentale per l’azienda bellunese.

 

”In un momento storico in cui la FreTor sta crescendo e sta affrontando nuove richieste e tematiche, abbiamo sentito la necessità di guardare avanti con lungimiranza” dichiara Jury De Col, Amministratore Delegato di FreTor.  “Penso che i mercati più difficili non si possano e non si debbano affrontare da soli. E’ importante unire competenze diverse, idee, esperienze e persone accomunate però dagli stessi valori: questo è il motivo per cui è nata questa sinergia con il gruppo Brovedani, una somma di competenze che ci permetterà di avvicinarci alle richieste dei mercati anche internazionali, creando valore per il territorio, per le persone che già fanno parte della FreTor e per quelle che entreranno a far parte dell’azienda.”

 

Le risorse umane sono e saranno al centro dell’iniziativa come da sempre nel Gruppo Brovedani e in FreTor; Anuska De Col, CFO e responsabile risorse umane di FreTor, conferma “la volontà aziendale di proseguire e rafforzare l’impegno di assumere, formare e dare valore alle persone del territorio bellunese, arricchendole però della diversità di persone proveniente da altri territori, italiani e non solo vista la presenza di Brovedani in 2 continenti”.

 

Le sedi operative di FreTor saranno infatti dueuna continuerà ad essere quella di Pieve d’Alpago,  dove le 45 persone che vi lavorano porteranno avanti le attività di costruzione dei componenti delle macchine ed automazioni, della progettazione ed assiemaggio delle realizzazioni per vari settori tra cui sicuramente quello dell’occhialeria; l’altra sede operativa sarà situata a San Vito del Tagliamento vicino a due stabilimenti e al headquarter del Gruppo Brovedani, con un incremento della forza lavoro di 15 persone che si dedicheranno prevalentemente alle revisioni e digitalizzazione di macchine utensili e ai sistemi di visione artificiale per il controllo qualità di componenti automotive.

 

“Per noi che siamo una multinazionale tascabile, come mi piace definirci, questa sinergia è un valore aggiunto” dichiara il CEO di Brovedani Group SpA, Sergio Barel. “Il mondo dell’industria ha bisogno di aziende più strutturate per affrontare la complessità dei mercati mondiali con stabilità, lungimiranza e competitività, e questa nostra operazione è un bell’esempio per affermare che si può fare.”

 

“Ho già riposto la mia fiducia in Jury ed Anuska quando gli ho lasciato le redini dell’azienda che ho fondato, assieme alla mia famiglia, nel 1976; anche ora, come allora, mi fido dell’abilità imprenditoriale e della lungimiranza che appartengono a loro e a tutta la squadra” dice Gervasio De Col, fondatore di Fre Tor. “Credo che questa sia un’ottima opportunità per la crescita di FreTor, e sono contento che questo possa accadere garantendo comunque la nostra presenza sul territorio bellunese, qui in Alpago dove è nato tutto.”

***

Brovedani Group SpA è una società multinazionale leader nella meccanica di precisione nel settore automotive. Il Gruppo, fondato nel 1947, occupa ad oggi oltre 1.000 dipendenti con un fatturato consolidato nel 2017 per 115 milioni di euro con stabilimenti in Italia a San Vito al Tagliamento (PN) e Modugno (BA), nonché a Galanta (Slovakia) e Queretaro (Mexico)